quoteUna tipica, piccola azienda emiliana, che ripone nella serietà e nella tecnologia avanzata le chiavi del successo.

L’azienda Chiossi e Cavazzuti nasce nel 1979 a Carpi (MO) come azienda produttrice di forni per essiccazione (carta, fogli di PVC e tessuti) ma ben presto diversifica la propria attività verso tutto ciò che riguarda la stampa “serigrafica”.

Da un attento studio di progettazione crea la prima lampada a raggi infrarossi, specifica per l’essiccazione degli inchiostri su stampa. Quest’articolo diventa uno standard produttivo ed un punto di riferimento per qualità e affidabilità sia in Italia che all’estero.

Nel 1988 si trasferisce a Rio Saliceto per rispondere alle esigenze di una crescita produttiva costante e sorprendente.

L’esperienza e l’innovazione tecnologica portano, nel 1993, alla progettazione della prima lampada specifica per il settore della carrozzeria, con l’intento di offrire un’ alternativa al monopolio anglosassone e scandinavo. Un avanzato studio tecnico e un’ officina attrezzata rappresentano il punto di forza nella realizzazione di una linea di lampade, esclusive e raffinate, che riscuotono immediatamente un incredibile successo alla manifestazione “AUTOPROMOTEC” del 1995.

Da allora l’azienda ha mantenuto costanti i suoi obiettivi di qualità ed affidabilità, garantendo prodotti funzionali e progettati seguendo le più moderne norme di sicurezza.

Alle linee di prodotti dedicati al settore serigrafico e a quello dell’ auto-carrozzeria si è infine aggiunta una nuova linea dedicata al settore delle “confezioni”. È nata così l’innovativa Speedy “T”, una macchina in grado di piegare ed imbustare i capi d’abbigliamento con notevole risparmio di tempo e denaro, che ha risolto i problemi di una clientela sempre più esigente.

Nel 2007 l’azienda si è trasferita nuovamente, questa volta a Correggio, in una nuova struttura industriale più consona alle esigenze logistiche e produttive attuali.

Oggi, curando direttamente l’assistenza post vendita, l’azienda mantiene stretti contatti con chi fa delle macchine “Chiossi e Cavazzuti” il fulcro della propria attività, con l’intento di seguire e soddisfare le esigenze tecniche e produttive del presente e del futuro.